Orlando: “No Raggi, Roma merita di più”

Si accende il dibattito in merito alla ricandidatura di Virginia Raggi a sindaco di Roma. Non è in particolare d'accordo il vicesegretario del Pd Andrea Orlando.

Orlando: avremo i finanziamenti perché questo governo ci ha rimesso nella Ue. Il vicesegretario del Pd lo dice ad Avvenire
Andrea Orlando

Si accende il dibattito in merito alla ricandidatura di Virginia Raggi a sindaco di Roma. Non è in particolare d’accordo il vicesegretario del Pd Andrea Orlando.

Le parole di Orlando

La Raggi ha annunciato la sua ricandidatura promuovendo il suo operato. Nulla di personale ma noi diamo un altro giudizio. Roma merita di più e qualcosa di molto diverso da questi anni. Per questo il Pd lavora per costruire un progetto alternativo”.

Le parole di Giulia Grillo

Ne ha parlato su Facebook anche la senatrice M5s Giulia Grillo. “Virginia Raggi ha dichiarato che si candiderà a sindaca di Roma. Conoscete la mia posizione riguardo alla regola del doppio mandato, sono contraria alle deroghe. Ma guardando all’operato di Virginia, so che la scelta più giusta è sostenerla in questa sua decisione, per una ragione ben precisa: Roma ha bisogno di continuare sulla strada del cambiamento che lei ha iniziato, perseguendo nonostante accuse infondate, linciaggi mediatici, continue minacce che però mai hanno scalfito la determinazione e la volontà di rendere Roma la capitale che merita di essere. Un percorso che può continuare solo se alla guida ci sarà lei. Ci sarà una votazione online perché l’ultima parola spetta sempre agli iscritti. Intanto, da parte mia, forza Virginia Raggi!”.

Le parole della Raggi

La sindaca di Roma Virginia Raggi su Facebook si era sfogata. “Non ci sto. Oggi ho letto un articolo di una incredibile violenza nei miei confronti: sono descritta come una svampita, una moderna Maria Antonietta che, mentre la folla urla per la fame e chiede pane, dà l’ordine di distribuire brioche. Una descrizione ingenerosa di Roma, frasi totalmente inventate e attribuitemi alla leggera, episodi decontestualizzati e ricostruiti goffamente ad arte per dare una sensazione di inadeguatezza”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.