Meloni: “Sgravi al Sud ma per sempre”

La leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni in un’intervista concessa al Messaggero, ha parlato del dl Agosto.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni in un’intervista concessa al Messaggero, ha parlato del dl Agosto. “Sgravi al Sud ma per sempre”.

Le parole della Meloni

Le imprese del nord hanno pagato un prezzo altissimo al Covid e quelle del Mezzogiorno lo hanno pagato ad un lockdown generalizzato che, numeri alla mano, si sarebbe potuto evitare. Sì a una fiscalità di vantaggio al Sud ma deve essere resa permanente e non durare pochi mesi. Il supporto fiscale deve essere accompagnato da ingenti investimenti in infrastrutture materiali e digitali come alta velocità, autostrade, porti e interporti. E banda larga fino nelle aree interne. Far ripartire il Sud rappresenterebbe un enorme volano anche per le attività produttive del Nord Italia, ciò che storicamente è un fenomeno che abbiamo già visto in Europa negli anni della riunificazione tedesca. Gli ingenti investimenti fatti dalla Germania per far recuperare le regioni della ex Ddr hanno rappresentato per gli anni successivi un enorme stimolo economico per tutta la Germania”, ha concluso.

Open Arms

Su Facebook la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha postato dopo il voto con cui il Senato ha detto sì al processo per Matteo Salvini nel caso Open Arms. “Il processo di un Ministro per aver fatto quello che il suo mandato gli imponeva, ovvero difendere la Nazione e i suoi confini e rispettare l’indicazione data dagli elettori col voto. Un precedente spaventoso nella democrazia Italiana. Non conta più cosa sia giusto, ma cosa piaccia alla sinistra, al mainstream e ai poteri forti. Un altro tassello nella deriva liberticida che denunciamo da tempo. Ma a chi festeggia, senza pudore, voglio dire che quando saltano le regole dello stato di diritto, nessuno è più al sicuro. A Matteo Salvini va la totale e incondizionata solidarietà mia e di tutta Fratelli d’Italia. Ce la faremo, Matteo, a difendere questa nazione da vigliacchi e traditori”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.