Martello: “Lampedusa, sono preoccupato”

All'Adnkronos, il sindaco di Lampedusa Salvatore Martello lancia l'allarme.

Dati fantasma sugli sbarchi, l'accusa del sindaco di Lampedusa Totò Martello

All’Adnkronos, il sindaco di Lampedusa Salvatore Martello lancia l’allarme. “Sono preoccupato, anzi sono molto preoccupato per l’ordine pubblico a Lampedusa. Prima o poi succederà qualcosa. Condivido pienamente le parole del Procuratore di Agrigento Patronaggio. Bisogna intervenire al più presto”.

Le parole di Martello

“Le preoccupazioni sono reali, oltretutto i magistrati hanno il termometro grazie alle informative che gli vengono fatte da Polizia e Carabinieri. Quindi, è inutile nascondersi. Siamo molto preoccupati a Lampedusa. Molti cittadini sono convinti che chi arriva dal mare è affetto dal coronavirus. E ha paura. Il numero esagerato degli sbarchi provoca dei problemi. La gente è spaventata dal Covid, anche perché c’è una campagna contro gli sbarchi, insomma prima o poi succederà qualcosa. Speriamo di no. Se si vuole mantenere pacifica la situazione all’interno degli hotspot devono essere controllati e non devono fare uscire nessun immigrato fino quando non si esaurisce la messa in sicurezza sanitaria. Spero sia chiaro che c’è un grosso problema di ordine pubblico, perché nell’immaginario collettivo sono tutti malati coloro che arrivano a Lampedusa sui barconi”.

Caltanisetta

Il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino ha scritto una lettera alla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese dopo la fuga dal Cara di Pian del Lago di quasi duecento migranti. “”Il centro di accoglienza non è adeguatamente protetto, troppo pochi i rappresentanti delle forze dell’ordine a tutela. Intanto noi sindaci, e nel caso specifico il sottoscritto, diventiamo ogni giorno di più bersaglio di invettive da parte dei cittadini che dovrebbero sentirsi protetti e sicuri. Una sicurezza che invece nella mia città non si percepisce più. Dando spazio a derive intolleranti e razziste”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.