Trump: “Aumento casi anche per proteste”

Donald Trump, nel suo secondo briefing sul coronavirus dopo tre mesi di pausa, ha trovato una correlazione.

Donald Trump, nel suo secondo briefing sul coronavirus dopo tre mesi di pausa, ha trovato una correlazione. “Le manifestazioni anti-razziste che si sono avute in tutto il Paese a partire da fine maggio presumibilmente hanno fatto abbassare la guardia contro l’epidemia”.

Le parole di Trump

Ci sono probabilmente diverse cause per il picco di infezioni. I casi sono iniziati ad aumentare tra i giovani americani poco dopo le manifestazioni, come voi sapete, cosa che presumibilmente ha innescato un più ampio rilassamento delle misure di contenimento in tutto il Paese. Un’altra causa sono le riunioni familiari durante il Memorial Day e il fatto che i giovani si riuniscono in bar ed altri luoghi. In Messico i casi stanno aumentando in modo molto brusco. E’ di grande aiuto il muro di 413 chilometri recentemente costruito sulla frontiera per tenere basso il numero delle persone che entrano illegalmente”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.