Aspi, Toti: “Caccino pure i Benetton. Poi chi gestirà le autostrade?”

Aspi, Toti: "Caccino pure i Benetton. Poi chi gestirà le autostrade?". Il governo si prenda le sue responsabilità, finora non l'ha fatto, dice il governatore della Liguria

Aspi, Toti: “Caccino pure i Benetton. Poi chi gestirà le autostrade?”. “Vogliono cacciare i Benetton? Lo facciano pure. Però da domani voglio capire cosa succede“, dice Giovanni Toti, presidente della Liguria, in un’intervista al Corriere della Sera sulla telenovela Aspi, arrivata agli ultimi episodi.

Aspi, Toti: “Caccino pure i Benetton. Poi chi gestirà le autostrade?”

Quindi revocare o no la concessione? “Ne sento parlare da due anni e per adesso l’unico dato è che hanno stritolato la mia Regione. A questo punto la mia domanda è una soltanto: in caso di revoca chi gestirà la mia rete autostradale? E ancora: con quali regole?”. Ma Toti è favorevole o contrario? “Io sono perché un governo si prenda le sue responsabilità. E dico altresì che il colpevole del Ponte Morandi debba essere punito dalla giustizia. Però…”, aggiunge.

Spiega che “se c’è un colpevole e si chiama Aspi (Autostrade per l`Italia), c’è un ministero che non ha fatto quello che avrebbe dovuto fare“. Ovvero, “per farla breve: se si taglia definitivamente il rapporto con Autostrade, che cosa si farà per un ministero che non è stato in grado di controllare?”, argomenta Toti. E alla domanda se c’è il rischio di ricorsi miliardari replica: “Non conosco i contratti. Il governo dopo aver parlato con grande approssimazione abbia le idee chiare”. E insomma come finirà questa storia? Per Toti “dipenderà tutto dai contrasti politici”.