Autostrade, Dibba dice: “Bravo Conte, il paese è con te”

Autostrade, Dibba dice: "Bravo Conte, il paese è con te". Bene la revoca ma per me andrebbero nazionalizzate, sostiene l'esponente grillino

Autostrade, Dibba dice: “Bravo Conte, il paese è con te”. Pollice in alto da parte di Alessandro DBattista, che parlando con l’Adnkronos commenta con eccitazione le parole del premier Giuseppe Conte in un’intervista al Fatto Quotidiano sulla faccenda Aspi. “Io ho un un rapporto molto leale con il presidente del Consiglio. Lui sa che se ho da fare una critica al governo non ho nessun problema a farla pubblicamente”, dice l’ex deputato grillino, ancora oggi una delle ‘stelle’ del M5S. “Per esempio non sono d’accordo con alcune grandi opere e insisto sulla necessità di investire nel servizio ambientale per dare occupazione nei prossimi 3 anni a centinaia di migliaia di giovani riducendo l’impatto della disoccupazione giovanile sui risparmi delle famiglie”, sostiene.

Autostrade, Dibba dice: “Bravo Conte, il paese è con te”

“Detto questo”, secondo Dibba “leggendo oggi che il presidente del Consiglio ha rilasciato al Fatto quotidiano dico che non mi era mai capitato di leggere parole così nette da parte di un premier a sostegno dell’interesse generale . Quando Conte dice: ‘questo governo non accetterà di sacrificare il bene pubblico sull’altare dei loro interessi privati'”, con riferimento alla famiglia Benetton, “io mi sento orgoglioso e gli dico grazie. Io sono per la nazionalizzazione di Autostrade oggi in mano ai Benetton. Magari su questo io e Conte non la pensiamo allo stesso modo – ammette – ma quando dice che lo Stato non può essere ‘socio di chi prende in giro le famiglie delle vittime’, io sono assolutamente con lui. Avanti tutta” perché, a suo dire, “su questa battaglia tutto il Paese è con il presidente del Consiglio, perché tutti gli italiani sanno che la durezza di oggi eviterà tragedie future”.