La solidarietà (con frecciata) della Boschi a Meloni contro il Fatto

La solidarietà (con frecciata) della Boschi a Meloni contro il Fatto. La deputata di Iv stigmatizza l'"istigazione all'odio" del quotidiano, ma alla leader di Fdi chiede: perché non hai preso le distanze dal tuo consigliere comunale in divisa nazista?

La solidarietà (con frecciata) della Boschi a Meloni contro il Fatto. “Piena solidarietà a Giorgia Meloni per gli attacchi scagliati dalle pagine de Il Fatto Quotidiano“, dichiara Maria Elena Boschi, presidente dei deputati di Italia Viva, partito che da sempre non ha buon rapporto con il quotidiano di Marco Travaglio.

La solidarietà (con frecciata) della Boschi a Meloni contro il Fatto

E prosegue affermando che “chi fa informazione ha una responsabilità pubblica che non può sottovalutare. L’istigazione all’odio e all’uso della violenza è sempre sbagliata, ma quando proviene dalle colonne di un giornale diventa pericoloso”.

Poi però l’ex ministro delle Riforme non rinuncia a una frecciata alla leader di Fdi: “Non è un segreto che spesso non condivida le posizioni dell’onorevole Meloni. Abbiamo visioni opposte praticamente su tutto -dice – e mi sarei aspettata da lei una presa di distanza netta su quanto fatto dal consigliere comunale friulano di Fratelli d’Italia, Gabrio Vaccarin, che si è fatto ritrarre davanti al ritratto di Hitler con indosso una divisa nazista. Trovo però inaccettabili le parole de Il Fatto Quotidiano che evocano l’uso della violenza e richiamano pagine tragiche della nostra storia. La critica politica per quanto dura non può mai trasformarsi in istigazione all’odio”, conclude. Insomma un comunicato il cui sottotesto potrebbe essere: prendere due piccioni (nemici) con una fava.