Librandi: Berlusconi e Renzi sono statisti, si mettano insieme

Librandi: Berlusconi e Renzi sono statisti, si mettano insieme. Bisogna emarginare Salvini e creare il centro anche con Calenda, dice il deputato di Iv

Librandi: Berlusconi e Renzi sono statisti, si mettano insieme. “Al nostro paese serve una forza politica che scardini i diversi populismi di destra e sinistra”, dice il deputato di Iv Gianfranco Librandi, una lunga carriera politica, da Fi al Pdl a Scelta Civica al Pd ai renziani, disegnando con la sua traiettoria un ‘centro’ che non c’è più.

Librandi: Berlusconi e Renzi sono statisti, si mettano insieme

“L’intuizione di uno statista come Matteo Renzi di far nascere un partito a trazione liberale e riformista come Italia viva è stato il primo passo necessario di un percorso che può portare a un soggetto più ampio, – prosegue Librandi – che offra una nuova visione di modernità, lavoro, benessere e diritti all’Italia, per far uscire l’economia nazionale dalla crisi. L’appello che rivolgo a un altro statista come Silvio Berlusconi è di fare lui ora una nuova mossa del cavallo, unendo la propria storia e le capacità di governo a quelle di Renzi e di altre personalità di grande valore ed esperienza politica e di governo, a partire da Carlo Calenda. Se Berlusconi avrà la forza di rompere il fronte sovranista ed emarginerà Matteo Salvini, l’Italia potrà finalmente avere un partito ‘centrale’, equivalente alle grandi formazioni liberali, popolari ed europeiste che governano Francia e Germania”, conclude. E se davvero la nuova legge elettorale sarà proporzionale, chissà.