Pd, Nardella: “L’alleanza coi grillini non è organica manco per niente”

Pd, Nardella: "L'alleanza coi grillini non è organica manco per niente". Zingaretti? Prima va capito cos'è questo partito, dice il sindaco di Firenze

Pd, Nardella: “L’alleanza coi grillini non è organica manco per niente”. “Prima di pensare al segretario dobbiamo pensare al partito. Cambiare Zingaretti, lasciando tutto il resto così com’è non serve”. La prende larga nell’intervista a Il Foglio il sindaco di Firenze Dario Nardella, ex renziano rimasto tra i dem, che però si domanda quale sia “il profilo del Pd” e che cosa “propone il Pd”.

Pd, Nardella: “L’alleanza coi grillini non è organica manco per niente”

Il primo cittadino gigliato concede che “ritrovare l’unità dopo una lunga stagione di scontri era necessario”, poi però arriva al punto, il solito. “L’unità delle correnti è una cosa diversa dall’unità costruita intorno a delle idee forti”, dice, perché alla fine “quello che manca al partito è proprio questo”.

Ossia “un profilo chiaro” che non va sacrificato “sull’altare dell’unità tra le correnti, né”, attenzione, “sull’altare del governo“. Nardella critica quindi l’alleanza con i 5 Stelle, che “non è organica manco per niente” ma è solo “un patto parlamentare“, e quando “arrivi alle regionali”, sorpresa, “scopri che con i grillini non c’è comunanza sui valori e le idee di fondo”. Insomma, insiste, “non possiamo aspettare di perdere le elezioni prima di capire se esistono o no le condizioni per un’alleanza strategica con i grillini“. E a Nicola Zingaretti Nardella propone “una costituente democratica” che coinvolga gli amministratori locali. Cioè “un congresso di idee” perché “va cambiato proprio il meccanismo di governo del partito”.