Vitalizi, Richetti: Salvini, Zingaretti e Di Maio, la vergogna siete voi

Vitalizi, Richetti: Salvini, Zingaretti e Di Maio, la vergogna siete voi. Il mio disegno di legge non fu approvato, la delibera è fumo, ricorda il senatore di Azione ed ex Pd

Vitalizi, Richetti: Salvini, Zingaretti e Di Maio, la vergogna siete voi. Sui vitalizi è di nuovo bufera. Una bufera che solleva polvere, ma anche fumo. “C’era una legge equilibrata e di buon senso, a mia firma, approvata in un solo ramo del parlamento la scorsa legislatura”, scrive su Twitter il senatore di Azione Matteo Richetti, ex del Pd e primo firmatario del ddl sull’abolizione dei vitalizi che nel 2107 fu approvato alla Camera, e poi lasciato morire al Senato.

Vitalizi, Richetti: Salvini, Zingaretti e Di Maio, la vergogna siete voi

“Proprio perché era equilibrata e trasparente, si è scelta la via fumosa della delibera degli uffici di presidenza. E il risultato è che il taglio dei vitalizi è stato cancellato. Salvini: ‘Inaccettabile’; Zingaretti: ‘Una vergogna’; Di Maio e Crimi: ‘Uno schiaffo al Paese’. Devo allora essere stato io in un momento di distrazione, evidentemente. La vergogna siete voi, altro che vitalizi“, conclude Richetti. Il cui ddl, se fosse stato approvato, sarebbe magari stato bocciato dalla Consulta, chissà. Ma di certo, essendo una legge e non una delibera, non avrebbe potuto essere scalfito in alcun modo dalla commissione contenziosa.