Regeni, secondo Di Maio la verità per Giulio e le navi all’Egitto sono vicende “slegate”

Regeni, secondo Di Maio la verità per Giulio e le navi all'Egitto sono vicende "slegate". Il ministro degli Esteri lo sostiene parlando col Fatto Quotidiano

Regeni, secondo Di Maio la verità per Giulio e le navi all’Egitto sono vicende “slegate”. Dopo 4 anni e mezzo di vane richieste di verità all’Egitto sulla morte di Giulio Regeni, il ricercatore lì torturato e ammazzato nel 2016, è piombata come un sasso alla finestra la notizia della vendita al paese nordafricano di due navi militari da parte del nostro paese. Alle polemiche che sono seguite e non si fermano Luigi Di Maio risponde che sulla morte di Regeni “la ricerca della verità da parte nostra, resterà incessante”. Il ministro degli Esteri lo dice in un’intervista al ‘Fatto quotidiano’.

Regeni, secondo Di Maio la verità per Giulio e le navi all’Egitto sono vicende “slegate”

E sulla questione delle fregate da vendere all’Egitto, al posto della famiglia di Giulio, ammette, “forse avrei reagito allo stesso modo. Si può solo immaginare il dolore che hanno provato e che continua a provare la famiglia Regeni”. Ma Di Maio sostiene anche: “Posso dire che le due vicende sono slegate: la ricerca della verità da parte nostra, resterà incessante”.