Secondo Conte la newco Alitalia “non sarà un carrozzone”

Secondo Conte la newco Alitalia "non sarà un carrozzone". Il premier dice anche che sta per chiudere il dossier Autostrade con il no alla proposta di Atlantia

Secondo Conte la newco Alitalia “non sarà un carrozzone”. Su Alitalia “abbiamo un progetto, nascerà una newco, una nuova società che non sarà un carrozzone di Stato, ma un nuovo soggetto che dovrà riuscire a interpretare quello che è lo spazio di mercato attualmente disponibile, sia in Italia che per quanto riguarda le tratte internazionali”, sostiene Giuseppe Conte in un’intervista a Fanpage.it, illustrando qual è la sua idea di rilancio.

Secondo Conte la newco Alitalia “non sarà un carrozzone”

“Io l’ho sempre detto – insiste il premier – dobbiamo cercare di presidiare questo spazio di mercato perché”, a suo dire, “è importante avere un vettore, non tanto per una questione di bandiera, ma perché nella logica dell’interconnessione dei trasporti è fondamentale. La nostra visione di Paese si basa sull’integrazione dei sistemi di trasporto, nei collegamenti con i porti, passaggio fondamentale per rendere più efficiente l’utilizzo delle infrastrutture”. 

Altro tormentone, e anche qui Conte rassicura. L’esecutivo è pronto ad accelerare su Autostrade, dice. “Per quanto riguarda Autostrade, ho già detto ai ministri competenti che bisogna chiudere il dossier il prima possibile, perché ce lo stiamo trascinando da un po’ di tempo ed è un’incertezza che deve avere termine”, dichiara, confermando che il governo considera conclamate le inadempienze del concessionario. Nello specifico, aggiunge il no definitivo alla proposta fatta da Aspi, ovvero un piano di circa 2,9 miliardi di euro, tra sconti tariffari e ‘contributi’ allo sviluppo di infrastrutture. “La proposta transattiva di Autostrade per l’Italia non è accettabile da parte del governo, a questo punto il dossier va chiuso“.