Secondo Bettini bisogna confidare nell'”autorevolezza” di Grillo

Secondo Bettini bisogna confidare nell'"autorevolezza" di Grillo. Conte? Un gigante nella gestione della pandemia, sostiene il membro della direzione Pd

Per Bettini la legge elettorale è fondamentale per salvare la democrazia
Goffredo Bettini

Secondo Bettini bisogna confidare nell'”autorevolezza” di Grillo. “Per certi aspetti, alcuni nodi all’interno del M5S è anche giusto che vengano finalmente sciolti. Alla fine, confido nella autorevolezza (sic, ndr), l’intuito e la volontà unitaria di Grillo, che è stato, in questi mesi, molto più importante di quanto sia apparso pubblicamente”, essendo l'”elevato” da sempre un supporter dell’alleanza giallorossa.

Secondo Bettini bisogna confidare nell'”autorevolezza” di Grillo

Valutazioni di Goffredo Bettini, componente della direzione nazionale del Pd, legato da lunga militanza a Nicola Zingaretti, una specie di totem del Pci-Pds-Ds-Pd romano, in un’intervista al ‘Fatto Quotidiano’. D’altra parte, il comico e fondatore dei grillini ha subito scomunicato Alessandro Dibba Di Battista che vuol prendersi il movimento si suppone per tornare alle origini: ai vaffa, alla lotta contro l’Europa cattiva, contro il neoliberismo qualunque cosa sia e, probabilmente, contro “il partito di Bibbiano”.

Nodi che vanno sciolti, appunto, per puntellare l’esecutivo. Perché ”dopo Conte per il Pd c’è il voto”, ribadisce Bettini. Secondo il quale “Conte è apparso un gigante rispetto ai vari Johnson, Bolsonaro, Trump” nella gestione della pandemia. Della serie: ti piace vincere facile. La legislatura reggerà fino all’elezione del nuovo capo dello Stato? “Penso di sì”, replica Bettini che sostiene: ”Sarebbe una follia politica interrompere il tentativo di questo governo di risollevare e cambiare l’Italia e anche l’opportunità di eleggere un presidente della Repubblica democratico”. Più che altro, la seconda che hai detto.