Per Sala Gallera “si è un po’ montato la testa”

Per Sala Gallera "si è un po' montato la testa". L'assessore è in politica da una vita ma ha affrontato una situazione più grande di lui, dice il sindaco di Milano

Per Sala Gallera “si è un po’ montato la testa”. “Che voto si merita la Regione Lombardia nella gestione dell’emergenza? Un voto insufficiente. Io sono un teorico – e a volte esagero – della competenza e dell’esperienza. Il mio giudizio è che chi è stato alla guida della sanità lombarda non aveva questa preparazione”. Lo dice il sindaco di Milano Giuseppe Sala in un’intervista a ‘Il Giorno’ nella quale polemizza ancora col Pirellone, ma va di fioretto.

Per Sala Gallera “si è un po’ montato la testa”

E lo fa anche con Giulio Gallera. “Ora hanno rimosso Cajazzo, che è persona a posto e in buona fede, – continua Sala – ma non mi pare avesse l’esperienza settoriale per gestire una situazione così difficile. L’assessore Gallera è in politica da una vita, ma si è trovato a gestire una situazione più grande di lui. Ha fatto una serie di errori. Ho l’impressione che nella fase iniziale si sia montato un po’ la testa“. Quanto al governo Conte, Sala gli dà “un sei e mezzo, sapendo però che la parte difficile comincia ora”, conclude.