Monti: Conte trasformista duttile. Un suo partito? Prima si liberi della superficialità

Monti: Conte trasformista duttile. Un suo partito? Prima si liberi della superficialità. I consigli dell'ex premier all'attuale capo del governo

Monti: Conte trasformista duttile. Un suo partito? Prima si liberi della superficialità. I consigli dell'ex premier all'attuale capo del governo
Mario Monti

Monti: Conte trasformista duttile. Un suo partito? Prima si liberi della superficialità. Giuseppe Conte fondi pure un suo partito, se gli va ci provi. Ma “segua la coscienza”, guardi lontano e, soprattutto, “sgomini il caravanserraglio di superficialità e di comunicazione imbonitrice senza precedenti di cui è alla guida”.

Monti: Conte trasformista duttile. Un suo partito? Prima si liberi della superficialità

D’altra parte, “tra il Conte 1 e il Conte 2 il trasformismo è stato evidente nello stesso premier, come nel M5s e, in qualche misura, nel Pd. E tuttavia alla prova dei fatti Conte ha rivelato doti inattese, in particolare nella politica interna”. Ad affermarlo è Mario Monti in un’intervista a La Stampa. L’ex premier e senatore a vita si presta al gioco dei parallelismi con l’attuale capo del governo: “Qualcosa c’è. Siamo entrambi professori, non appartenenti a partiti, abbiamo esordito nella politica direttamente come presidente del Consiglio. A parte la differenza evidente di età, io non ero un oggetto misterioso. Avevo alle spalle dieci anni alla commissione Ue, le mie posizioni su politica economica ed Europa erano ben note”.

Conte, gli riconosce Monti, “si è dimostrato duttile e resistente dal punto di vista psicologico, accettando durante il primo mandato un ruolo subalterno rispetto ai suoi due vice. In questo secondo tempo, è stata evidente la sua mediazione costruttiva, oltre alla tenuta psicologica e capacità di decisione nella fase del lockdown. Grazie a queste doti, ha riscontrato un costante aumento della popolarità e della fiducia”. E dunque se vuole si faccia il suo partito, commenta Monti. Con i caveat di cui si è detto.