Piano Colao, Della Vedova: fa risaltare il nulla di Conte

Piano Colao, Della Vedova: fa risaltare il nulla di Conte. E dunque agli stati generali voluti dal premier si parlerà dei progetti del manager e non di quelli del governo, dice il segretario di +Europa

Piano Colao, Della Vedova: fa risaltare il nulla di Conte. “Il piano Colao si rivela un boomerang per Conte. Non per le analisi che fa e gli obiettivi dettagliati che pone, in generale condivisibili, ma per il fatto che mette in evidenza il nulla in fatto di riforme e progetti di cambiamento dei Governi Conte, uno e bis”, afferma Benedetto Della Vedova.

Piano Colao, Della Vedova: fa risaltare il nulla di Conte

Il piano Colao, visto con fastidio da Conte ancor prima che uscisse, e ora apertamente avversato dalla maggioranza e dai sindacati, difficilmente passerà alla fase esecutiva. Ma sta facendo un gran discutere perché, buone e cattive che siano, fa delle proposte e al momento in giro non se ne vedono molte.

“Se togliamo una riforma deleteria come quota cento e una fatta male come il reddito di cittadinanza“, ricorda il segretario di +Europa “in questi due anni abbiamo poco altro da segnalare oltre a un taglio insensato alla rappresentanza parlamentare, l’abolizione della prescrizione e una perversa insistenza nel mettere miliardi su Alitalia. A questo punto – prosegue Della Vedova – gli ‘stati generali’ finiranno per essere il momento in cui parti sociali ed esperti si esprimeranno sul piano Colao e il Governo sarà mero moderatore di una discussione altrui. Peraltro – continua – il fatto che nella maggioranza il patto Pd-M5S diventi sempre più strategico, come ha ribadito oggi con enfasi Andrea Orlando, rende inevitabile che la deriva sia quella populista e assistenzialista dei grillini. Il risveglio sarà imprevisto, brusco e doloroso. L’alternativa ai sovranisti di Salvini e Meloni non può essere quella del partito unico PDd/M5S, populista di sinistra con cui IV è alleata: le forze europeiste, riformatrici, liberali ed ecologiste – conclude Della Vedova – devono trovare al più presto la forza di un progetto comune”.