Open Arms: i renziani, Giarrusso e una M5S ‘salvano’ Salvini dal processo

Open Arms: i renziani, Giarrusso e una M5S 'salvano' Salvini dal processo. Ma ora la palla passa all'aula del Senato

Open Arms: i renziani, Giarrusso e una M5S ‘salvano’ Salvini dal processo. Open Arms, i renziani hanno salvato Salvini dal processo (per ora). La giunta per le Elezioni e le Immunità del Senato ha respinto la richiesta del tribunale di Palermo di processare Matteo Salvini per il caso Open Arms. La votazione è finita 13 a 7. Sette i voti contrari alla relazione e quindi favorevoli al processo: uno del Pd, uno di Leu, quattro su cinque del M5S e l’ex grillino Gregorio De Falco.

Open Arms: i renziani, Giarrusso e una M5S ‘salvano’ Salvini dal processo

No alla richiesta di autorizzazione a procedere, invece, dai cinque senatori della Lega, dai quattro di Fi, dell’esponente di FdI, da quello delle Autonomia Durnwalder e anche da parte della pentastellata Alessandra Riccardi e dell’ex grillino Mario Giarrusso (in foto). I tre senatori di Italia viva hanno deciso di non partecipare al voto. Ma la partita è sospesa, non chiusa. Come infatti ricorda il presidente della giunta, il forzista Maurizio Gasparri, “adesso il tema passa all’esame dell’Aula, quindi la Giunta ha concluso il suo lavoro”.