Mes, Gentiloni: “Conviene a chi abbia i tassi d’interesse alti”

Mes, Gentiloni: "E' conveniente per chi abbia i tassi d'interesse alti". E alla Corte costituzionale tedesca il commissario italiano dice: "Il diritto Ue prevale su quelli nazionali"

Recovery Fund, Gentiloni:
Paolo Gentiloni

Mes, Gentiloni: “E’ conveniente per chi abbia i tassi d’interesse alti”. Il fondo europeo salva stati, ovvero l’ormai famoso Mes, rappresenta “certamente una opportunità” con la sua nuova linea di credito per le spese sanitarie anti pandemia, e “certamente i Paesi che hanno i tassi di interesse più elevati”, come Italia e Spagna “potrebbero essere più interessati di altri” a usarlo, ma la scelta “spetta ai governi“, ribasce il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni, nella conferenza stampa di presentazione delle previsioni economiche Ue.

Mes, Gentiloni: “E’ conveniente per chi abbia i tassi d’interesse alti”

“Spetta al governo (italiano, ndr) decidere su linea di credito migliorata del Mes”, commenta Gentiloni. Spiegando che come Commissione europea si procederà a formalizzarne la disponibilità a tutti gli Stati membri, “poi sarà a loro decidere se usare le linee di credito o o no. Come sapete in Italia ci sta una discussione sul tema, non sta alla Commissione dare una opinione”. Per Gentiloni, in ogni caso “il Mes è certamente una opportunità”.

Quanto alla discussa sentenza di ieri della Corte costituzionale tedesca sul Qe, il collegio dei commissari europei ne “ha discusso” alla luce di un “rapporto” preparato dal servizio giuridico, e “abbiamo due punti: primo, affermiamo il primato del diritto Ue. Le sentenze della Corte di Giustizia sono vincolanti per tutte le Corti nazionali”. Secondo, prosegue Gentiloni, “abbiamo sempre rispettato l’indipendenza della Bce nell’attuazione della politica monetaria”. Adesso quindi “studieremo la sentenza in maggiore dettaglio”, conclude.