Brusaferro: “Niente contatti stretti finché non ci sarà un vaccino”

Il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, non ha dubbi.

Il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, non ha dubbi. “Finché non riusciremo a raggiungere l’immunità di gregge attraverso un vaccino sarà difficile immaginare di tornare ad avere contatti stretti, questo è un dato obiettivo e una prospettiva a cui ci stiamo adattando”.

Le parole di Brusaferro

Il virus continua a essere se stesso e ad agire negli stessi modi. E’ chiaro che l’auspicio è la politica dei piccoli passi, monitorizzare quanto avviene, per tornare ad avere man mano spazi di libertà. Abbiamo sempre detto che le persone anziane sono le più fragili, serve grande cautela nelle visite. Nel momento in cui non si ha certezza, bisogna stare molto cauti nel fare queste visite. Oggi faccio fatica a pensare al tampone prima di una visita (ai familiari, ndr.), non credo che sia la soluzione più immediata. Ma se una persona per motivi professionali è esposta ad avere contatti stretti, tanto più se asintomatica, mi sento in dovere di raccomandare fortemente grande cautela”.