Salini: “Subito 10mila posti letto con i soldi europei”

Salini: "Subito 10mila posti letto con i soldi europei". Il costruttore lo ha detto ad Agorà su Rai3

Salini:
Pietro Salini

Salini: “Subito 10mila posti letto con i soldi europei”. “Ho proposto di fare 10mila posti letto negli ospedali in questo anno che abbiamo di fronte in modo da trovarci pronti a ottobre ad affrontare questa ipotetica ripresa del virus”, ha detto Pietro Salini, amministratore delegato di Salini Impregilo, in collegamento con Agorà su Rai3.

Come si fa? Mettendoci delle persone e delle aziende che lo sanno fare e facendolo. Fare diecimila posti letto, che fanno lavorare centinaia di migliaia di persone, non costa molto, costa 1,5 mld cioè il 2% di quanto ci dà l’Europa“, ha osservato. Per poi ribadire il fatto che “non abbiamo nessuna alternativa ad usare i soldi che ci stanno: l’Europa ci dà moltissimi denari, ci compra i titoli di Stato, ci ha consentito di superare i limiti del deficit, ci dà il Mes che è senza condizioni, almeno così viene dichiarato, ci dà i fondi strutturali che ci sono e che non sono stati spesi nel passato, ci sono oltre 28 mld che stanno lì seduti a a riempire scartoffie”.

Salini: “Subito 10mila posti letto con i soldi europei”

Infine Salini ha aggiunto che “oggi si lavora in modo diverso, la sicurezza deve integrare questa nuova fattispecie. Critico che nel decreto sia stato messo che il Covid-19 è un infortunio sul lavoro: questo significa colpevolizzare chi organizza il lavoro e cercare di renderlo responsabile”.