Immuni, Zampa: “Traccerà i contatti, non gli spostamenti”

Immuni, Zampa: "Traccerà i contatti, non gli spostamenti". La sottosegretaria alla Salute pensa che gli italiani useranno l'app, perché "hanno dimostrato senso civico già nella prima fase dell'epidemia"

Calcio, Zampa:
Sandra Zampa

Immuni, Zampa: “Traccerà i contatti, non gli spostamenti”. “Ad essere tracciati saranno i contatti con gli altri, non gli spostamenti“, dice la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, che aggiunge: “L’app avrà il massimo della sicurezza, e nessun rischio di violazione della privacy”. In un’intervista al Corriere della Sera, Zampa afferma che “ascolteremo i dubbi e le domande degli esperti e valuteremo se ai dati potranno accedere i medici di base”.

E ancora: “Sarà il diretto interessato ad attivare sull’app la funzione ‘positivo’ – spiega Zampa – e a quel punto le persone che ha incontrato negli ultimi 14 giorni riceveranno un messaggio e potranno contattare il proprio medico”.

Immuni, Zampa: “Traccerà i contatti, non gli spostamenti”

“Anche se le adesioni saranno al di sotto del 60 per cento – sostiene – l’app sarà utile, perché sarà utilizzata assieme agli altri strumenti, come i tamponi precoci e i test sierologici, oltre al rafforzamento della medicina sul territorio, che è la cosa più importante. Credo che l’obiettivo di questa soglia di utilizzo sarà centrato, perché gli italiani hanno dimostrato senso civico già nella prima fase dell’epidemia”, conclude.