Crimi: “Commissariare la Lombardia? Vediamo…”

Crimi: "Commissariare la Lombardia? Vediamo. Da Fontana e Gallera prima sottovalutazione poi scaricabarile"

Crimi: “Commissariare la Lombardia? Vediamo”. “In questa fase così delicata preferisco attendere, c’è prima da superare l`emergenza gravissima che sta vivendo la Lombardia. E’ evidente però che molte, troppe cose non hanno funzionato. Se oggi è ancora prematuro chiedere il commissariamento, più avanti non lo sarà. Non lasceremo cadere quanto accaduto nel dimenticatoio”. Così dice il capo politico ‘reggente’ del Movimento Cinque Stelle Vito Crimi in un’intervista al Quotidiano Nazionale, rispondendo alla domanda se stia pensando di chiedere il commissariamento della Regione Lombardia per la gestione dell’emergenza coronavirus.

Crimi: “Commissariare la Lombardia? Vediamo”

Sul vertice della Regione “se ci riferiamo alla politica, il mio giudizio è estremamente negativo. Se parliamo dei medici e degli operatori sanitari in prima linea, non potevano fare meglio, anche per sopperire alle mancanze di altri. Da parte di Fontana e Gallera, nello specifico, è emersa prima una sottovalutazione del problema e, successivamente, un tentativo di scaricabarile sul governo e sui loro stessi tecnici, come è avvenuto nei giorni scorsi in maniera vergognosa nello scandalo delle Rsa. Questo modo di agire non corrisponde alla mia idea di leale collaborazione”, aggiunge Crimi.