Coronavirus, Di Maio: senza aiuti esteri non ce l’avremmo fatta

Coronavirus, Di Maio: senza aiuti esteri non ce l'avremmo fatta. Ecco perché per il ministro degli Esteri non è il caso di fare "polemiche geopolitiche"

Coronavirus, Di Maio: senza aiuti esteri non ce l’avremmo fatta. L’Italia non avrebbe mai potuto affrontare l’emergenza coronavirus “senza gli aiuti dall’estero” e questa questione, che spesso innesca polemiche anche di carattere geopolitico nel dibattito pubblico, non deve essere “un’occasione per polarizzare le posizioni da una parte o dall`altra”, ha ribadito il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, in un’intervista all’emittente francese allnews France 24 rilanciata sui propri profili social.

Coronavirus, Di Maio: senza aiuti esteri non ce l’avremmo fatta

“Ringrazio a nome del governo italiano il governo e il popolo della Francia per la solidarietà dimostrata, per i gesti di solidarietà concreti che abbiamo ricevuto”, ha sottolineato il titolare della Farnesina, “come ringrazio la Germania per aver ospitato negli ospedali una parte dei nostri pazienti. Ringrazio tanti altri Paesi europei, ringrazio gli Stati Uniti, ringrazio la Cina, ringrazio la Russia… e gli altri trenta Paesi che ci hanno aiutato da tutto il mondo con medici, infermieri e materiale sanitario. Gli aiuti che abbiamo ricevuto provengono da ogni parte del mondo e sicuramente non devono essere un’occasione per polarizzare le posizioni da una parte o dall’altra”, ha sostenuto ancora Di Maio, aggiungendo: “Io ringrazio tutti, perché senza gli aiuti dall’estero non ce l’avremmo mai fatta”.