Sibilia insiste: “Parlamentari, tagliamoci lo stipendio”

Sibilia insiste: "Parlamentari, tagliamoci lo stipendio". E posta la notizia sul Giappone, dove questa decisione è stata presa

Sibilia insiste: “Parlamentari, tagliamoci lo stipendio”. “In Giappone i parlamentari di maggioranza e opposizione si tagliano lo stipendio come gesto di vicinanza ai propri concittadini che soffrono le ricadute del Coronavirus”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook il Sottosegretario agli Interni del M5s Carlo Sibilia, postando l’agenzia che riporta questa notizia, uscita proprio oggi, sul paese nipponico. “In Italia, paese più colpito del Giappone, – continua Sibilia, che già aveva lanciato questa idea – abbiamo proposto di fare lo stesso. Per tutta risposta ho sentito solo polemiche da chi usa la situazione per ribaltare il governo. Chiedo a tutti i leader dei partiti italiani di aderire alla proposta di taglio degli stipendi. Senza giri di parole. Sarebbe un gesto di unità che spazzerebbe via ogni polemica”.

Sibilia insiste: “Parlamentari, tagliamoci lo stipendio”

Ma a parte il fatto che l’unità tra maggioranza e minoranze in questo momento è fuori da ogni ipocrisia pressoché impossibile, come abbiamo visto, la sensazione è che l’unità su questo specifico punto sia proprio un’utopia. Si può discutere sul Mes e sugli eurobond, sui soldi degli italiani e su quelli che gli europei sarebbero secondo alcuni tenuti a darci, sul contributo di solidarietà del Pd e sul prelievo forzoso di Farinetti. Ma è sempre più facile discutere finché son soldi degli altri.