Mentana: “Conte, non ho mai censurato nessuno”

Enrico Mentana torna sul 'conferenza gate', dopo l'ultimo comunicato di Palazzo Chigi. "Noi non censuriamo, non si dica questo".

Enrico Mentana a La7
Enrico Mentana a La7

Enrico Mentana torna sul ‘conferenza gate’, dopo l’ultimo comunicato di Palazzo Chigi. “Noi non censuriamo, non si dica questo. Qui la libertà è assoluta ma non c’è la libertà di qualcuno di dire ‘ora va in onda quello che dico io’. Chiaro? La libertà è una cosa seria e noi preserviamo la nostra, nel rispetto di chi segue questo telegiornale e tutti gli altri telegiornali. Spero che venga preservata ancora, nonostante comunicati molto scomposti”.

Le parole di Mentana

Il presidente del Consiglio ha tutto il diritto di indirizzarsi al paese e ha gli strumenti per farlo. Se ha usato questa risorsa così spesso in questi giorni è perché siamo alle prese con un’emergenza importante. Credo sia giusto ascoltare quando ci sono notizie, provvedimenti, svolte da chi sta guidando il paese, ed è il premier. Ma non le polemiche politiche. Per cosa? Le fake news? La vicenda Mes, oltretutto, è molto controversa. Salvini e Meloni sono intervenuti in maniera molto dura e in qualche modo sguaiata e censurabile dal punto di vista del buon rapporto politico dopo l’accordo dell’Eurogruppo. Il premier poteva intervenire con un post, un comunicato o un’intervista per ristabilire la verità e tutti l’avremmo ripreso le parole con forza. Non c’è nessuna censura, perché quando palazzo Chigi chiede di intervenire, interviene. E nessuno censura. Non può esser data la possibilità ad un capo del governo per intervenire su quello che vuole, quando vuole, perché questo non succede nella democrazia, diversa da tutti gli altri sistemi perché c’è l’opposizione, un elemento di equilibrio e pungolo”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.