Papa Francesco: “Ue dia prova di solidarietà”

Papa Francesco, nel 'Messaggio Pasquale', ha parlato ovviamente di Coronavirus.

Papa Francesco
Papa Francesco

Papa Francesco, nel ‘Messaggio Pasquale’, ha parlato ovviamente di Coronavirus. “Il mio pensiero quest’oggi va soprattutto a quanti sono stati colpiti direttamente. Ai malati, a coloro che sono morti e ai familiari che piangono per la scomparsa dei loro cari. Ai quali a volte non sono riusciti a dare neanche l’estremo saluto”.

Le parole di Papa Francesco

Il Signore della vita accolga con sé nel suo regno i defunti e doni conforto e speranza a chi è ancora nella prova, specialmente agli anziani e alle persone sole. Non faccia mancare la sua consolazione e gli aiuti necessari a chi si trova in condizioni di particolare vulnerabilità, come chi lavora nelle case di cura, o vive nelle caserme e nelle carceri. Non è questo il tempo degli egoismi. La sfida che stiamo affrontando ci accomuna tutti e non fa differenza di persone. Uno speciale pensiero all’Europa. Dopo la seconda guerra mondiale, questo amato continente è potuto risorgere grazie a un concreto spirito di solidarietà che gli ha consentito di superare le rivalità del passato. E’ quanto mai urgente, soprattutto nelle circostanze odierne, che tali rivalità non riprendano vigore, ma che tutti si riconoscano parte di un’unica famiglia e si sostengano a vicenda. Oggi l’Unione Europea ha di fronte a sé una sfida epocale. Dalla quale dipenderà non solo il suo futuro, ma quello del mondo intero”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.