Crimi: “Mes pericoloso, conseguenze saranno pagate in futuro”

Ai microfoni di Radio1 il capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi ha parlato del Mes. "Noi non lo accettiamo perché in ogni caso le condizioni ci saranno. Il testo dice di no ma il trattato dice di sì. Questa la posizione M5S. Il Mes è strumento non idoneo ad affrontare questa crisi ed è molto pericoloso, le conseguenze saranno pagate in futuro".

Ai microfoni di Radio1 il capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi ha parlato del Mes. “Noi non lo accettiamo perché in ogni caso le condizioni ci saranno. Il testo dice di no ma il trattato dice di sì. Questa la posizione M5S. Il Mes è strumento non idoneo ad affrontare questa crisi ed è molto pericoloso, le conseguenze saranno pagate in futuro”.

Le parole di Crimi

Non è stato attivato il Mes, chi ieri ha cominciato con quella manfrina ha fatto solo il male di questo paese. E’ stata fatta una proposta all’Eurogruppo che sarà portata al Consiglio europeo, è lì che si deciderà. Il presidente Conte ha le spalle coperte, il governo su questa linea è stato duro: eurobond sì, no al Mes. Conte ha portato questa posizione in tutti i tavoli. Il Mes apre una linea di credito per i vari Paesi. Questa linea di credito deve essere attivata dai vari Paesi e noi una linea di credito garantita dal Mes non la voteremo, questo è un dato certo”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.