Fase 2? Per Bonaccini i politici non devono fare gli scienziati

Fase 2? Per Bonaccini i politici non devono fare gli scienziati. Il governatore dell'Emilia-Romagna lo ha detto a a 'Centocittà' su Radio1 Rai

Fase 2? Per Bonaccini i politici non devono fare gli scienziati. “Quali regole seguire per la ‘fase 2’ “ce lo devono dire gli esperti della sanità. Quando sento alcuni politici miei colleghi fare gli scienziati mi viene da sorridere o da piangere. Devono essere coloro che hanno gli strumenti a dirci quali sono le migliori buone pratiche per garantire che le persone non si ammalino”.

Fase 2? Per Bonaccini i politici non devono fare gli scienziati

Così la vede il presidente della Regione Emilia-Romagna, – tra le prime cinque in Italia per incidenza del coronavirus – Stefano Bonaccini. “Quando decisi di introdurre la vaccinazione obbligatoria per i bambini al nido, e ricorderete gli insulti che anche io presi, io guardai i dati e chiesi alla comunità medica e scientifica cosa ne pensassero: una volta che mi diedero il conforto, io presi la decisione politica. Io penso che non possiamo rimanere chiusi in casa per i prossimi due anni o rischiare di avere una carestia dopo questa tragedia sanitaria. Quindi bisogna riuscire a garantire che via via possano ripartire le attività, sapendo che la salute va messa al primo posto“, ha detto a ‘Centocittà’ su Radio1 Rai.