Coronavirus, la Ue manda in Italia medici romeni e norvegesi

Coronavirus, la Ue manda in Italia medici romeni e norvegesi. Andranno a Bergamo e a Milano

Coronavirus, la Ue manda in Italia medici romeni e norvegesi
Janez Lenarcic

Il commissario europeo per la Gestione delle emergenze, lo sloveno Janez Lenarcic, ha annunciato a Bruxelles l’invio in Italia, da parte del Meccanismo Ue di Protezione civile, di due squadre di medici e infermieri provenienti dalla Romania e dalla Norvegia. I due team “andranno a Bergamo e a Milano, due città duramente colpite dall’epidemia del Covid-19, ad aiutare ad aiutare i colleghi italiani nella loro lotta contro il virus”, ha detto Lenarcic.

Questa missione, insieme all’invio di 3.000 litri di disinfettante dall’Austria, è coordinata e cofinanziata dal Centro europeo per il coordinamento dell’emergenza.

Coronavirus, la Ue manda in Italia medici romeni e norvegesi

“Sappiamo che l’Italia è stata colpita in modo particolarmente duro, e che all’inizio c’è stata una risposta inadeguata da parte degli altri Stati membri alla richiesta italiana di assistenza. Ma ora le cose sono cambiate. La realtà è che l’Italia non è sola, l’Europa è al suo fianco solidale”, ha affermato Lenarcic durante un breve punto stampa teletrasmesso da Bruxelles. Lenarcic ha poi ricordato che “ieri l’Italia ha inoltre ricevuto una partita di dispositivi di protezione individuale con l’intervento del Centro di coordinamento della risposta alle emergenze dell’Ue e che diversi Stati membri dell’Ue hanno inoltre inviato all’Italia dispositivi di protezione come mascherine, tute e ventilatori e hanno anche trasportato verso i propri paesi pazienti italiani per curarli”.