Mattarella ricorda il sisma de L’Aquila: “Unità per superare le tragedie”

Mattarella ricorda il sisma aquilano: "Unità per superare le tragedie". Come ieri per il terremoto, così oggi per il coronavirus

Mattarella:
Sergio Mattarella

Mattarella ricorda il sisma aquilano: “Unità per superare le tragedie”. “La ricorrenza di quest’anno si celebra in un contesto eccezionale, determinato da una pericolosa pandemia che siamo chiamati a fronteggiare con tutta la capacità, la responsabilità, la solidarietà di cui siamo capaci. Un’emergenza nazionale e globale si è sovrapposta a quell’itinerario di ricostruzione che gli aquilani stanno percorrendo, che ha già prodotto risultati importanti ma che richiede ancora dedizione, tenacia e lavoro”. Il 6 aprile di 11 anni fa si scatenava lo spaventoso terremoto de L’Aquila. Nel richiamare la tragedia di allora Sergio Mattarella tocca quella di oggi.

Mattarella ricorda il sisma aquilano: “Unità per superare le tragedie”

Non potrebbe fare diversamente, dal momento che le conseguenza dell’una non sono finite e, contemporaneamente, quelle dell’altra sono appena iniziate. “La ricostruzione de L’Aquila resta una priorità – dice il presidente della Repubblica – e un impegno inderogabile per la Repubblica. I cittadini hanno diritto al compimento delle opere in cantiere, al ritorno completo e libero della vita di comunità, alla piena rinascita della loro città”.

Tuttavia, ed ecco il messaggio per l’attualità, “di fronte agli ostacoli più ardui – conclude il capo dello Stato – possiamo avere momenti di difficoltà ma l’Italia dispone di energia, di resilienza e di una volontà di futuro che ha radici antiche e che, nei passaggi più difficili della nostra storia, è sempre stata sostenuta da una convinta unità del popolo italiano. Oggi questo senso di solidarietà e di condivisione rappresenta un patrimonio prezioso a cui attingere per superare l’emergenza di questi giorni”.