Lupi: “Tutti promossi, diseducativa la Azzolina sulla maturità”

Lupi: "Tutti promossi, diseducativa la Azzolina sulla maturità". Anche in questa situazione si potrebbero fare le valutazioni, dice il presidente di Noi con l'Italia

Lupi: “Tutti promossi, diseducativa la Azzolina sulla maturità”. ”Considero profondamente sbagliato il messaggio che si sta dando al mondo della scuola, e come al solito in assenza di un provvedimento già delineato. Dire già ai primi di aprile che la maturità sarà light, senza scritti, e che tutti saranno promossi, è quanto di più diseducativo si possa immaginare. Diseducativo e ingiusto”. Lo dice Maurizio Lupi, presidente di Noi con l’Italia.

“Penso – aggiunge – soprattutto alle scuole superiori dove l’impegno di tanti insegnanti che in questo mese si sono ingegnati creativamente per la didattica on line – è difficile tenere l’attenzione di tutti quando sono in una classe, la ministra ha presente che cosa vuol dire farlo a distanza? – e rischiano di vedere vanificati i loro sforzi. Ma chi studierà più da qui a fine anno se già ora c’è la garanzia della promozione? Questi sono i mesi in cui chi era rimasto indietro poteva impegnarsi per recuperare, ma se l’esempio che gli viene dall’alto è che non serve, se già era scarsamente motivato ora come sarà?”.

Lupi: “Tutti promossi, diseducativa la Azzolina sulla maturità”

“Certo ci vuol comprensione per la particolarità della situazione, ma anche in queste situazioni, come l’esperienza di molte scuole sta insegnando, non è assolutamente impossibile la valutazione. Rinviare i problemi a domani, quando molti di questi ragazzi si troveranno impreparati all’università o al mondo del lavoro, come spesso abbiamo fatto, non è un modo di risolverli, soprattutto – conclude Lupi – non è un modo di voler bene ai nostri figli”.