Conte: “Fase 2 sarà convivenza con il virus”

Giuseppe Conte inizia a intravedere la luce in fondo al tunnel: "Siamo sempre in stretto contatto con gli esperti del Comitato tecnico-scientifico i quali ci rappresentano che si iniziano a vedere gli effetti positivi delle misure restrittive sin qui adottate. Ma non siamo ancora nella condizione di potere iniziare ad abbracciare una prospettiva diversa”.

Giuseppe Conte e la giornata della memoria
Giuseppe Conte e la giornata della memoria (foto repertorio Youtube)

Giuseppe Conte inizia a intravedere la luce in fondo al tunnel: “Siamo sempre in stretto contatto con gli esperti del Comitato tecnico-scientifico i quali ci rappresentano che si iniziano a vedere gli effetti positivi delle misure restrittive sin qui adottate. Ma non siamo ancora nella condizione di potere iniziare ad abbracciare una prospettiva diversa”.

Le parole di Conte

Lo sforzo che stiamo facendo ci consentirà di valutare una prospettiva. Nel momento in cui il consiglio degli esperti ce lo permetterà cominceremo con l’allentamento delle misure. Non posso dirvi se sarà dal 14 aprile, non sono ancora nelle condizioni di farlo. Valutando quello che succederà, inizieremo a valutare la prospettiva di una fase 2, quella della convivenza con il virus, per poi entrare nella fase 3 che è quella dell’uscita dell’emergenza con il ripristino delle attività lavorative e sociali”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.