Sgarbi: “Non critico Salvini ma Papa Francesco”

Ha fatto discutere Matteo Salvini che si mette a recitare con Barbara D'Urso in diretta su Canale 5 la preghiera 'Eterno riposo' per i morti da coronavirus. Vittorio Sgarbi però punta il dito contro altro, all'Adnkronos.

Vittorio Sgarbi contro Mario Monti
Vittorio Sgarbi contro Mario Monti

Ha fatto discutere Matteo Salvini che si mette a recitare con Barbara D’Urso in diretta su Canale 5 la preghiera ‘Eterno riposo’ per i morti da coronavirus. Vittorio Sgarbi però punta il dito contro altro, all’Adnkronos.

Le parole di Sgarbi

“Quella di Salvini è una forma di resistenza contro un’epoca, quella per cui Dio è morto; è la posizione in contro-tendenza di chi dichiara di essere cristiano. Io non posso criticare chi rivendica il buon diritto di credere in Dio. Criticabile invece è la decadenza del Papa che con gesto teatrale abominevole si mette a pregare in una piazza vuota. Io personalmente non avrei scelto una preghiera legata ai morti e lo avrei fatto con la Gruber, che è atea. Un papa che parla ‘urbi et orbi’ in una piazza da solo è la dimostrazione che non ci crede più nessuno. Ed è il falso laicismo che induce a far credere che Salvini non debba fare ciò che a tutti con la Democrazia cristiana è sempre stato lecito fare. Il suo è stato un atto politico: siate cristiani ed abbiate fiducia in Dio. Perché non avrebbe dovuto farlo?”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.