Berlusconi ‘chiama’ Draghi: “Ci serve la sua autorevolezza”

Berlusconi chiama Draghi: "Serve la sua autorevolezza per far ripartire l'Italia"

Berlusconi chiama Draghi: “Serve la sua autorevolezza”. “La competenza e l’autorevolezza di Mario Draghi sarebbero molto utili per attenuare gli effetti minacciosi della recessione e far ripartire l’Italia”. Lo afferma il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in un’intervista a Repubblica. “Siamo e rimarremo all’opposizione del governo Conte, verso il quale non posso che ribadire le critiche che abbiamo mosso fin dal giorno del suo insediamento. Non credo però che questa discussione sia attuale mentre tante famiglie piangono i loro morti e medici e infermieri rischiano la vita“, sottolinea l’ex premier.

Berlusconi chiama Draghi: “Serve la sua autorevolezza”

Siamo in guerra e in guerra ci si stringe intorno a chi ha la responsabilità di decidere”. Nel merito delle misure, il contributo di 400 milioni per i Comuni destinati ai buoni spesa, “è assolutamente insufficiente”, sostiene Berlusconi, che oltre all’ausilio ai più deboli predica “la necessità di un sostegno al sistema economico nel suo complesso. Le aziende chiudono, il numero dei bisognosi esploderà. Occorre subito una garanzia dello Stato sui prestiti delle banche agli operatori economici”. Perciò, aggiunge, “stiamo preparando con grande spirito collaborativo un vasto piano di interventi immediati da 100 miliardi di euro, abbattendo tutti i vincoli burocratici. Lo presenteremo a giorni al presidente del Consiglio”. Quanto alla Ue, “se in un momento come questo l’Europa non dimostra di essere una comunità solidale basata su valori condivisi, non sarà più la nostra Europa, quella in cui abbiamo sempre creduto con la mente e con il cuore. Mi auguro che le classi dirigenti se ne rendano conto”, conclude Berlusconi.