Mattarella ai detenuti: “Il mio impegno per migliorare le vostre condizioni”

Mattarella ai detenuti: "Il mio impegno per migliorare le vostre condizioni" perché, dice il capo dello Stato, le carceri sovraffollate non garantiscono la dignità umana

Mattarella:
Sergio Mattarella

Mattarella ai detenuti: “Il mio impegno per migliorare le vostre condizioni”. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha risposto con una lettera, pubblicata oggi da Il Gazzettino, all’appello rivoltogli dai detenuti nelle carceri del Nord Est. La lettera dei carcerati era stata indirizzata qualche giorno fa a tutte le autorità e alle massime cariche dello Stato. Dai penitenziari di Venezia, Padova e Vicenza i detenuti scrivevano di “meritarsi per la maggior parte una pena, ma non la tortura” provocata dall’ulteriore limitazione della libertà personale a causa dell’emergenza coronavirus. 

Mattarella ai detenuti: “Il mio impegno per migliorare le vostre condizioni”

“La vostra lettera mi ha molto colpito – scrive il Capo dello Stato – perché è il segno di una sincera preoccupazione per la gravissima epidemia che sta interessando il nostro Paese ed esprime la vostra partecipazione e il vostro coinvolgimento anche nelle vicende più drammatiche di tutta la collettività, di cui voi tutti siete parte”.

L’inquilino del Colle ha poi fatto sapere di essere consapevole della situazione nelle carceri “sovraffollate e non sempre adeguate a garantire appieno i livelli di dignità umana“; perciò promette di attivarsi “per quanto è nelle mie possibilità, per sollecitare il massimo impegno al fine di migliorare le condizioni di tutti i detenuti e del personale della Polizia penitenziaria che lavora con impegno e sacrificio”.