Azzolina: “Maturità, garantiremo un esame serio”

La ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, nel corso della trasmissione 'Tutti in classe' a Rai Radio1 è tornata a parlare della maturità.

Lucia Azzolina attacca Salvini
Lucia Azzolina attacca Salvini

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, nel corso della trasmissione ‘Tutti in classe’ a Rai Radio1 è tornata a parlare della maturità. “Garantiremo un esame di Stato serio, ma d’altra parte devo anche tutelare gli studenti rispetto all’apprendimento di quest’ultima parte dell’anno scolastico. Gli studenti vanno valorizzati per tutti i 5 anni fatti, ma devo anche tranquillizzarlo per quella parte che va da febbraio a giugno. E lo stesso vale per gli esami di terza media”.

Le parole della Azzolina

E’ chiaro che l’anno scolastico sarà valido. Sulla valutazione gli insegnanti sulla base dei criteri stabiliti in collegio dei docenti, hanno la piena libertà di valutare come ritengono, anche nelle piattaforme. Ma questo non lo dice il ministero dell’Istruzione, questo lo stavano già facendo, lo stanno già facendo, quindi lo si può fare. Anche se, attenzione, io non ho l’ossessione del voto. Qui il problema della didattica a distanza non è la valutazione ma il fatto che bisogna stare vicini a dei ragazzi smarriti che hanno perso i loro punti di riferimento, non hanno più la loro routine. Gli insegnanti per loro, in questo momento, sono fondamentali anche da punto di vista emotivo, soprattutto in quelle zone come la Lombardia, dove ci sono ore drammatiche, l’isolamento e la tristezza degli studenti si combattono anche grazie alla scuola, perché gli insegnanti regalano momenti sani della giornata”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.