Prodi: “Non possiamo affrettare il ritorno alla normalità”

Prodi: "Non possiamo affrettare il ritorno alla normalità, ma l'Italia ha dimostrato, in un momento di difficoltà, una responsabilità straordinaria"

Prodi:
Romano Prodi

Prodi: “Non possiamo affrettare il ritorno alla normalità”. “Quanto potrà andare avanti questa battaglia combattuta anche nelle trincee delle nostre case? Dovrà andare avanti il tempo necessario per fermare il contagio, e mi auguro che non si affretti troppo il desiderio di normalità. Sono tuttavia consapevole che buona parte del paese è costretta a vivere per un tempo non breve in case piccole e a volte con molte persone. Realisticamente questo periodo di clausura non potrà essere troppo lungo”. Così dice l’ex presidente del Consiglio Romano Prodi in una intervista al Foglio.

Prodi: “Non possiamo affrettare il ritorno alla normalità”

“Sui tempi dunque – ha aggiunto – non so dire. Ma so dire invece quello che ho visto in questi giorni e lo dico senza retorica: l’Italia ha dimostrato, in un momento di difficoltà, una responsabilità straordinaria. Gli idioti ci sono sempre, ma non sono molti e va riconosciuto. Non so dire se la responsabilità sarà la caratteristica futura del nostro paese. So dire però che il senso di fragilità ci ha reso più solidali. E so dire che in un momento drammatico il nostro popolo ha dato una prova di forza incredibile. Quei balconi pieni di persone che cercano di farsi coraggio, provando a sorridere in un momento in cui sorridere non è facile, mi piacciono senza riserve”, dichiara ancora Prodi.