Burioni contro Borrelli: “Basta minimizzare, qui si muore”

Roberto Burioni si è sfogato su Twitter dopo la conferenza stampa di Angelo Borrelli. "La prossima volta che sentirò usare l'espressione 'è morto con il coronavirus non per il coronavirus' sfiderò la Protezione Civile a farmi accedere ai dati clinici dei pazienti deceduti per capire se questa affermazione è vera oppure se è una criminale minimizzazione".

Roberto Burioni si è sfogato su Twitter dopo la conferenza stampa di Angelo Borrelli. “La prossima volta che sentirò usare l’espressione ‘è morto con il coronavirus non per il coronavirus’ sfiderò la Protezione Civile a farmi accedere ai dati clinici dei pazienti deceduti per capire se questa affermazione è vera oppure se è una criminale minimizzazione”.

Le parole di Burioni

Basta minimizzare. Non è più tollerabile questo atteggiamento da parte delle autorità che ha fatto un danno enorme nelle settiimane scorse. La gente MUORE DI CORONAVIRUS. E per questo dobbiamo fermarlo”, si legge in un altro tweet del virologo. “Io voglio capire quanti sono tra i morti i pazienti con un tumore metastatico o con una cardiopatia scompensata e quanti invece quelli con una lieve ipertensione e un diabete di tipo 2 e un sovrappeso. Perché questi ultimi avevano solo una malattia: l’età sopra i 60”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.