15enne ucciso dal carabiniere, Lamorgese: “Sbagliato schierarsi”

15enne ucciso dal carabiniere, Lamorgese: "Sbagliato schierarsi". Ma l'assalto all'ospedale è "intollerabile", dice il ministro dell'Interno

15enne ucciso dal carabiniere, Lamorgese:
Ugo Russo

15enne ucciso dal carabiniere, Lamorgese: “Sbagliato schierarsi”. “E’ una inutile contrapposizione schierarsi sui social per la tragedia di Ugo. E’ sbagliato dividersi pro e contro qualcuno”. E’ l’opinione del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in un’intervista al quotidiano ‘Il Mattino’, nella quale il ministro sottolinea che è “strategico sottrarre le nuove le nuove generazioni al richiamo della criminalità. Servono più livelli di intervento”.

15enne ucciso dal carabiniere, Lamorgese: “Sbagliato schierarsi”

Ma “quello che è successo al Vecchio Pellegrini (l’assalto al pronto soccorso da parte dei parenti del ragazzo deceduto, ndr) è davvero intollerabile. Si è trattato di un comportamento criminale, perché sono stati minacciati e aggrediti medici, infermieri e pazienti – continua Lamorgese – ed è stato compiuto un atto collettivo di distruzione di un avamposto sanitario pubblico, da sempre al servizio di tutti i napoletani, compresi quei cittadini che lo hanno fatto a pezzi. Persone che, magari, abitano a poche centinaia di metri dal Vecchio Pellegrini e che si sono volute ‘vendicare’ su un bene comune, commettendo gravi reati come devastazione e saccheggio, che no possono e no devono rimare impuniti”.

Anche “l’esplosione di colpi d’arma da fuoco all’esterno del comando provinciale dei Carabinieri, come gesto di rappresaglia dopo la morte del giovane trasportato in ospedale, è un episodio molto preoccupante. – prosegue Lamorgese – Si è trattato di un attacco a uno dei simboli dello Stato, forse suggerito dalla criminalità organizzata interessata a raccogliere consensi, cavalcando anche l’emozione seguita dalla morte del giovane rapinatore”.