Coronavirus, Salvini: “3,6 miliardi? Un’inezia, ne servono 20”

Coronavirus, Salvini: "3,6 mld? Un'inezia, ne servono 20". Che, esattamente come quelli promessi dal governo, verrebbero 'scovati' nel debito pubblico

Salvini: togliere patria potestà a genitori rom che non mandano figli a scuola
Matteo Salvini

Coronavirus, Salvini: “3,6 miliardi? Un’inezia, ne servono 20”. “Altro che 3,6 miliardi… Per aiutare seriamente, e in tutta Italia, imprese e famiglie italiane in difficoltà per il virus servono subito almeno 20 miliardi. E se l’Europa dicesse no, sarebbe un oltraggio inaccettabile“. Così il leader della Lega Matteo Salvini sulla proposta del governo giallorosso per affrontare l’emergenza economica causata dal coronavirus. Senza dire da dove dovrebbero venire questi soldi, che nella realtà sono più difficili da trovare di quanto non siano nelle dichiarazioni.

Coronavirus, Salvini: “3,6 mld? Un’inezia, ne servono 20”

O meglio, facendolo capire con il riferimento all’Europa. Quindi, esattamente come l’esecutivo per bocca di Conte e dello stesso Gualtieri ha già ammesso per quelli effettivamente promessi, si tratterebbe, di nuovo, di altro debito pubblico. E se la Ue dicesse no sarebbe un vero oltraggio. Il debito pubblico ci fa bene, quindi la Ue ci odia.