Contro il Coronavirus Gualtieri invoca flessibilità di bilancio

Contro il Coronavirus Gualtieri invoca flessibilità di bilancio anche se, dice, l'Itaia ha i conti in ordine

Contro il Coronavirus Gualtieri invoca flessibilità di bilancio. “Entriamo in questa emergenza con i conti in buona salute, lo vedrete nei prossimi dati”. E’ quanto sostiene il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri a Radio24, annunciando un aumento delle entrate che migliora i dati a consuntivo dello scorso anno rispetto alle stime del governo. Non c’è dunque un problema di conti, dice, ma possono esserci delle ripercussioni sulla crescita se la crisi dovesse protrarsi, ma al momento è prematuro fare stime. “Se c’è una cosa su cui tutti siamo d’accordo è che è impossibile fare stime precise” perché dipenderà dall’evoluzione della situazione, dall’efficacia delle misure e dal tempo necessario per debellare il virus. “Quindi dare numeri non serve”, insiste, “oggi serve varare” delle misure. Sulle stime di crescita, “a inizio anno con la manovra eravamo fiduciosi che avremmo rilanciato la crescita”.

Contro il Coronavirus Gualtieri invoca flessibilità di bilancio

Era quella, secondo Gualtieri, “la cura da cavallo” per l’economia con lo “stop” alle clausole, il “taglio del cuneo” e il “rilancio degli investimenti”. Oggi con l’emergenza del Codiv-19 “è evidente che questo non è sufficiente e serve un pacchetto aggiuntivo di misure” ed “è quello che stiamo facendo nel dialogo con l’Ue”.

“Questa vicenda ci richiede misure aggiuntive e stiamo lavorando pancia a terra, ma ci conferma che dobbiamo andare avanti con le nostre linee direttrici”. Ad ogni modo, “siamo pronti ad usare gli spazi di flessibilità” concessi dal Patto Ue in caso di eventi eccezionali come il coronavirus, ha aggiunto Gualtieri, sottolineando che a suo giudizio serve “una risposta concertata” a livello europeo. Perché ogni occasione è buona, in Italia, per chiedere un po’ di deficit in più.