Coronavirus, Boccia: “Salvini non ha senso dello Stato, è un untore”

Coronavirus, Boccia: "Salvini è un untore, non ha senso dello Stato" mentre per il ministro i suoi alleati Berlusconi e Meloni ce l'hanno

Covid-19, Boccia: bloccheremo i voli dai paesi non sicuri. Ma non daremo mai degli untori agli altri come hanno fatto con noi, dice il ministro per gli Affari regionali
Francesco Boccia

Coronavirus, Boccia: “Salvini è un untore, non ha senso dello Stato” mentre per il ministro i del Pd suoi alleati ce l’hanno. “Le parole di Salvini sono profondamente diverse da quelle della Meloni e di Berlusconi e danno la misura del suo scarso senso dello Stato. Ma questa non è una novità. Poi, che fosse anche un ‘untore’ gli italiani lo stanno scoprendo in queste ore. Quando è in ballo la salute si deve stare tutti dalla stessa parte”. Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, cannoneggia il leader leghista Matteo Salvini in un’intervista a La Stampa, in cui dice anche che “l’Italia è stato il Paese più rigoroso d’Europa, non a caso abbiamo bloccato immediatamente i voli da e per la Cina. Qualcuno ha detto che siamo stati estremi con quella decisione, invece come si può notare oggi èstata molto saggia” perché “contenere è l’imperativo di un Paese serio”.

Coronavirus, Boccia: “Salvini non ha senso dello Stato, è un un untore”

Quindi Boccia respinge l’accusa secondo cui il nostro Paese ha agito ed è intervenuto tardi, perché al contrario “quando ci sono stati casi si è intervenuti in maniera rigorosa” anche se questo “non significa che il virus non fosse già in Italia, come era in ogni Paese europeo e del mondo”, tuttavia “l’Italia ha scelto la strada della trasparenza, con i test, e stanno emergendo i casi”, sostiene il ministro agli Affari regionali difendendo la condotta dell’esecutivo.