Boccia: “Se Renzi rompe fa un errore tragico”

Boccia: "Se Renzi rompe fa un errore tragico". Ma se qualcuno sostituirà i renziani nella maggioranza, spiega il ministro, farà qualcosa di legittimo come chi dal Pd è andato in Iv

Fase 2, Boccia contro Santelli:
Francesco Boccia

Boccia: “Se Renzi rompe fa un errore tragico”. “Io la rottura con Renzi non solo non la auspico, ma penso che sarebbe un tragico errore. Soprattutto per lui. Dopo di che, accadrà quel che deve accadere. Noi abbiamo il dovere di tirare dritto”, dice il ministro Pd per gli Affari regionali Francesco Boccia in un’intervista a Il Foglio.

Boccia: “Se Renzi rompe fa un errore tragico”

Quanto a coloro che potrebbero sostituire i renziani nella maggioranza, dei quali tanto si parla, prosegue chiarendo che “quando i parlamentari eletti con il Pd hanno fatto un nuovo gruppo chiamato Italia viva, nessuno li ha chiamati ‘responsabili’ o ‘trasformisti’“, per cui “non so cosa accadrà in Parlamento da qui a qualche settimana o mese, ma se ci saranno dei movimenti nei gruppi parlamentari, quello che questi deputati e senatori faranno non sarà diverso da ciò che ha fatto Renzi con Italia viva”. Intanto martedì il ministro Boccia porterà in Consiglio dei ministri la riforma delle autonomie. che “è diventata e sarà la riforma di tutti”, assicura il ministro, per il quale “questa riforma completa l’autonomia scolpita nella Costituzione”.