Quagliariello smentisce di essere tra i ‘responsabili’

Dopo diversi rumors in proposito usciti sulla stampa, Quagliariello smentisce di essere tra i 'responsabili': non tolgo le castagne dal fuoco a Renzi

Quagliariello smentisce di essere tra i 'responsabili'
Quagliariello smentisce di essere tra i 'responsabili'

Dopo diversi rumors in proposito usciti sulla stampa, Quagliariello smentisce di essere tra i ‘responsabili’ in movimento dal centrodestra verso l’esecutivo giallorosso. “Sono giorni che trascorro il mio tempo, con pazienza, a smentire qualsiasi interessamento a un nuovo gruppo che corra in appoggio a questo governo. Una iniziativa che è agli antipodi di ciò che ritengo utile per il Paese. Allontanerebbe l’ipotesi di salvare la sola cosa buona che questa legislatura ha prodotto: il ritorno a una logica bipolare; liquiderebbe il tentativo a cui lavoro da anni: rinverdire la componente liberale del centro-destra; toglierebbe le castagne dal fuoco a Renzi agevolandolo nel suo tentativo neo-centrista”.

Quagliariello smentisce di essere tra i ‘responsabili’

Il senatore Gaetano Quagliariello lo scrive sul suo blog, in riferimento all’articolo odierno di ‘Repubblica’ che lo cita fra i promotori dei ‘responsabili’ e gli organizzatori di cene per formare un gruppo di sostegno al governo Conte. “Finché la mattina – prosegue Quagliariello – ti svegli e scopri che, come un mostro, sei stato sbattuto con tanto di foto a piena pagina sul giornale: sei tu che prepari il gruppo dei responsabili, addirittura avresti organizzato cene sediziose. E ti trovi solo a pensare, tra l’indignato e lo stupefatto: ma come è possibile? Cosa ci sarebbe voluto ad alzare il telefono e chiedermi una conferma? E non hai neanche la facoltà di scuotere il capo come ‘il parente misterioso’ di Amadeus. A te non è concesso dire ‘no, non sono io’! Purtroppo però questa è la realtà e questo è diventato il giornalismo”.