Per Monti Conte deve mettere il veto sul bilancio Ue

Per Monti Conte deve mettere il veto sul bilancio Ue, perché è "inadeguato per dimensione, per composizione e per rigidità"

Monti: Conte trasformista duttile. Un suo partito? Prima si liberi della superficialità. I consigli dell'ex premier all'attuale capo del governo
Mario Monti

Per Monti Conte deve mettere il veto sul bilancio Ue. “Anche nell’ipotesi altamente improbabile che gli altri Stati siano tutti favorevoli, l’Italia dovrebbe mettere il veto” alla proposta di Bilancio della Ue avanzata dal presidente del Consiglio Ue Charles Michel. E’ l’invito che viene dal senatore a vita Mario Monti, nel dibattito seguito alle comunicazioni in Senato del premier Conte in vista del Consiglio europeo straordinario. Monti ricorda che il veto “di solito viene utilizzato per la tutela di legittimi interessi specifici nazionali, ma avolte può essere utile per bloccare decisioni che non vanno nell’interesse dell’Europa”.

Per Monti Conte deve mettere il veto sul bilancio Ue

E ora, secondo l’ex premier, si tratta proprio di questo: “Condivido integralmente la posizione espressa da Conte. Per i motivi da lei esposti questa proposta è inadeguata per dimensione, per composizione e per rigidità. Come ha detto lucidamente il senatore Renzi, questo non è solo un bilancio, è la visione di Europa. E sono sorpreso che la Commissione abbia dato la sua adesione a questa proposta del presidente Michel”, il cui “effetto primo” sarebbe “un calo a zero della credibilità della Ue e soprattutto della commissione von der Leyen”, dimostrando una “schizofrenia tra ambizioni dichiarate e mancanza di vera convinzione nel perseguirle. Questa schizofrenia sarebbe percepita dai cittadini, dagli avversari e anche dai nemici che per la prima volta circondano l’Europa da est, da sud-est e da ovest”.