Gregoretti, il giorno del giudizio. E Salvini cita Ezra Pound

Salvini cita Ezra Pound nel giorno del giudizio sul caso Gregoretti. Oggi il Senato si esprimerà sulla richiesta di mandarlo a processo

Salvini cita Ezra Pound nel giorno del giudizio sul caso Gregoretti. “Se un uomo non è disposto a lottare per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui'”. Matteo Salvini riporta la frase attribuita a Ezra Pound, – poeta americano che dopo l’ultima guerra l’esercito statunitense internò in un campo di prigionia a causa delle sue simpatie nazifasciste – sui canali social nel giorno del voto del Senato sul caso Gregoretti. “Pronto per intervenire in Senato, a testa alta e con la coscienza pulita di chi ha difeso la sua terra e la sua gente”, aggiunge il leader leghista.

Gregoretti, il giorno del giudizio. E Salvini cita Ezra Pound

L’aula di palazzo Madama esaminerà oggi la richiesta di autorizzazione a procedere contro Salvini sul caso Gregoretti. All’ex ministro dell’Interno il tribunale del ministri contesta l’ipotesi di sequestro di persona per i 131 migranti, rimasti per 4 giorni sulla nave militare prima dello sbarco ad Augusta il 31 luglio 2019. Il voto del Senato – palese e a maggioranza assoluta dei componenti – sarà definitivo e dovrebbe giungere prima dell’ora di pranzo. L’esito finale sarà tuttavia ufficializzato solo in serata perché le urne rimarranno aperte fino alle 19 circa per lasciare tempo a tutti i senatori di esprimersi.