Coronavirus, bufera per il tweet di La Russa

Un tweet di Ignazio La Russa sul Coronavirus ha scatenato una vera e propria bufera

Ignazio La Russa

Un tweet di Ignazio La Russa sul Coronavirus ha scatenato una vera e propria bufera. “Non stringete la mano a nessuno, il contagio è letale. Usate il saluto romano, antivirus e antimicrobi“. Il politico di FdI ha pubblicato queste parole sui suoi social, rimuovendole quando ormai era tardi. “Alfonso ha messo sui miei social un post ironico ma forse sul virus potrebbe suonare fuoriluogo e gli ho detto di toglierlo“, la pezza che non è bastata.

I commenti al post di La Russa su Coronavirus

Grave e imbarazzante che il vicepresidente del Senato faccia ironia sul virus di cui tutto il mondo parla da giorni e che sta seminando vittime e angoscia – ha commentato il deputato Emanuele Fiano -. Ancor più grave che La Russa usi il coronavirus come spot per il saluto romano, il saluto usato dai fascisti e dai nazisti, vietato dalla legge del Stato che nasce dalla Costituzione antifascista. Se non è stato lui a scrivere quel post, si scusi chi l’ha scritto, l’ironia ha dei limiti. La Russa è un uomo delle istituzioni, visto che lui stesso lo ha fatto togliere vuol dire che anche lui lo sa che su certe cose non si scherza”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.