“Segre? Non la sopporto”: professoressa choc a Firenze

Liliana Segre torna in prima pagina ma per una vicenda che ha scosso Firenze e non solo. Una professoressa che insegna alla scuola media 'Mazzanti' del quartiere di Coverciano, durante una lezione in una classe seconda, ne avrebbbe parlato male agli studenti.

Liliana Segre candidata al premio Nobel per la Pace
Liliana Segre candidata al premio Nobel per la Pace

Liliana Segre torna in prima pagina ma per una vicenda che ha scosso Firenze e non solo. Una professoressa che insegna alla scuola media ‘Mazzanti’ del quartiere di Coverciano, durante una lezione in una classe seconda, ne avrebbbe parlato male agli studenti.

Le parole su Liliana Segre

Liliana Segre non la sopporto. E anche voi ragazzi non vi fate fregare da questi personaggi che cercano solo pubblicità. Anche mio nonno è stato in un campo di concentramento ma non è certo andato in giro a dirlo a tutti. E ora non andate a casa a dire ai vostri genitori che sono nazista e antisemita“. Queste le parole riportate dalla Nazione. I genitori sono andati a protestare con la dirigenza dell’istituto e la docente in questione si è vista costretta a tornare in classe e chiedere scusa agli alunni per aver offeso la senatrice sopravvissuta all’Olocausto.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.