Salvini al citofono, Facebook rimuove video: “Incitamento all’odio”

Nell'epoca dei social network, si tratta di una notizia di grande importanza, anche a livello politico.

Matteo Salvini citofona una persona chiedendo se sia uno spacciatore
Matteo Salvini citofona una persona chiedendo se sia uno spacciatore (foto repertorio)

Nell’epoca dei social network, si tratta di una notizia di grande importanza, anche a livello politico. Facebook ha infatti rimosso il famoso video pubblicato da Matteo Salvini al citofono a casa di un ragazzo di origini tunisine.

Salvini al citofono, la risposta

Secondo quanto ha scritto la piattaforma social a chi ha segnalato il post, “non rispetta gli standard della community in materia di incitamento all’odio. A renderlo noto sono stati gli stessi utenti, che hanno postato gli screenshot della risposta ricevuta. Tra questi, anche l’avvocato del giovane, Cathy La Torre. “E’ la prima di una lunga serie di vittorie per cui ci batteremo fino allo stremo, ve lo prometto, su questa meschina pagina della nostra vita democratica”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.