Stefano Bonaccini, chi è il presidente della regione Emilia- Romagna

Stefano Bonaccini ieri si è confermato presidente della regione Emilia-Romagna. Alle elezioni regionali del 2014, aveva ottenuto il 49% dei voti.

Stefano Bonaccini
Stefano Bonaccini

Stefano Bonaccini ieri si è confermato presidente della regione Emilia-Romagna. Alle elezioni regionali del 2014, aveva ottenuto il 49% dei voti. Stavolta ha battuto la temibile concorrenza della candidata della Lega Lucia Borgonzoni, sostenuta da Matteo Salvini. La sua vittoria è un grande segnale anche per il Conte bis, che in caso di sconfitta sarebbe anche potuto crollare.

Le parole di Stefano Bonaccini

Stefano Bonaccini in qualche modo se lo sentiva e non aveva tremato neanche davanti a chi lo dava per sfavorito, come lo stesso Salvini. “Mi dispiace Matteo, ma in tutti i sondaggi siamo davanti noi. Altrimenti non saresti qui tutti i giorni a sostituire la tua candidata. Solo che tu in Emilia-Romagna sei ospite, mentre io sono di casa: il 27/01 tu tornerai a Roma, io sarò qui. Avete brindato troppo presto, fidati”.

Chi è Stefano Bonaccini

Stefano Bonaccini, per arrivare a capo della regione, ha fatto la gavetta, partendo nel 1990 dal ruolo di assessore alla Cultura di Campogalliano, comune in provincia della sua Modena. Da lì in poi la sua carriera non si è più fermata, fin quando nel 1999 non è diventato assessore ai Lavori Pubblici con delega al Centro Storico. Per il suo Partito Democratico, è stato nominato segretario provinciale fino all’elezione prima a consigliere comunale a Modena e poi nel 2010 a consigliere regionale.

Le elezioni 2014

Bonaccini nel 2014 ha cominciato la sua corsa al trono di governatore con le primarie, stravinte con il 61% dei voti. Battuto l’ex sindaco di Forlì Roberto Balzani. Netto anche il successo finale: con il 49% aveva rimandato a casa il leghista Alan Fabbri, non andato oltre il 30%.